Novembre 2021 - Ottobre 2022

ICT for Development and Social Good – Il Master

Il primo Master universitario in Italia incentrato sull’applicazione delle tecnologie digitali ai progetti sociali e di cooperazione allo sviluppo.

DESCRIZIONE

Organizzato da ImpactSkills (precedentemente Ong 2.0) insieme all’Università degli Studi di Torino, con il sostegno del programma Innovazione per lo Sviluppo e il patrocinio dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo è il primo Master universitario in Italia incentrato sull’applicazione delle tecnologie digitali ai progetti sociali e di cooperazione allo sviluppo

Obiettivo: creare figure manageriali capaci di utilizzare al meglio gli strumenti digitali per potenziare efficacia ed efficienza dei programmi sociali.

Il Master, alla sua quarta edizione, è interamente in lingua inglese e si svolge nella doppia formula live online e residenziale (con sede al Campus Luigi Einaudi di Torino), con docenti internazionali ed esperti di agenzie di sviluppo di altissimo livello.

Fortemente incentrato sulla metodologia learning by doing, prevede un’ampia gamma di esercitazioni applicative, case studies, crash courses (corsi intensivi) realizzati in collaborazione con esperti ed enti del settore, che puntano a sviluppare le competenze pratiche dei partecipanti.

Oltre al “Full Master Model”, è previsto un secondo modello di studio e partecipazione, interamente fruibile online, al termine del quale viene fornito un Attestato di Partecipazione e un Portfolio personalizzato. Sono infine disponibili borse di studio a copertura parziale o totale dei costi di iscrizioni, per entrambi i modelli di studio (Full Master e Online Master).

Dalle nuove metodologie per il project management e l’innovazione sociale, alle ICT per la raccolta e visualizzazione dei dati nei programmi di sviluppo. Dalle applicazioni mobili funzionanti anche offline per lavorare nei paesi del Global South fino ai nuovi trend nel campo dello sviluppo come l’uso della blockchain, senza trascurare l’importanza della sicurezza delle informazioni e le implicazioni future dell’intelligenza artificiale: i temi affrontati nel Master offrono una panoramica completa delle sfide di questo settore. Per l’anno accademico 2021-2022 il programma del Master subirà infine un aggiornamento per permettere di approfondire gli orizzonti aperti dalla crisi causata dalla pandemia di Covid-19.

L’idea del Master prende forma quattro anni fa, conseguendo un enorme successo, con oltre 630 candidature arrivate da tutti i continenti del mondo.

DOCENTI
Paolo Landoni

Paolo Landoni

Professore

Professore al Politecnico di Torino. Insegna innovazione e imprenditoria per MBA e corsi esecutivi ad hoc in diverse Business School dove dirige due Master post-laurea. Il suo campo di ricerca è quello dell’innovazione e imprenditoria con un focus particolare sull’innovazione sociale, sostenibilità, business etico e resposabilità sociale d’impresa. Tiene in considerazione sia l’ambito profit che il no-profit e le organizzazioni ibride. Ha pubblicato 7 libri e diversi articoli, è in particolare autore di un libro e diverse pubblicaioni scientifiche a tema Project management in progetti sullo sviluppo internazionale. e’ attivo inoltre come consulente per aziende, organizzazioni no-profit e istituzioni governative per strategie innovative

Francesca de Filippi

Francesca de Filippi

Architetto

Professoressa, architetto e direttrice del Centro di ricerca e documentazione di tecnologie, architettura e città in paesi in via di sviluppo per il Politecnico di Torino. Si è occupata per diversi anni di collaborative mapping per l’inclusione sociale e la partecipazione comunitaria nei processi di rigenrazione urbana.

Fabio Natali

Fabio Natali

Software engineer

Fabio lavora a Londra come consulente di sicurezza dati e informazioni e architetto software. I suoi interessi risiedono nel convergere di temi come la tecnologia, l’etica e la politica. In quanto consulente di sicurezza dati ha lavorato e dato supporto a giornalisti, attivisti e organizzazioni per i diritti umani nel Regno Unito e all’estero. È co-fondatore e direttore di Reckon Digital, una software house londinese che crea soluzioni e offre consulenze nei campi dell’intelligenza artificiale, innovazione e sicurezza dati. Ha lavorato come consulente per le Nazioni Unite ed è insegnante di Data Science e Big Data Analytics alla ESCP ( École Supérieur de Commerce).

Dan McQuillan

Dan McQuillan

Direttore della comunicazione

Dopo il dottorato in fisica sperimentale delle particelle ha fondato Multikulti, un sito multilingue gestito dai propri utenti per richiedenti asilo e rifugiati. In quanto direttore della comunicazione on-line per Amnesty ha diretto la delegazione per il primo Internet Governance Forum delle Nazioni Unite. Ha co-fondato il Social Innovation Camp, che ha permesso di far incontrare idee, persone e strumenti digitali per arrivare a risolvere diversi problemi sociali (operativo in Georgia, Armenia e Kyrgyzstan). Opera inoltre nel campo degli studi sulla cittadinanza, ha infatti co-fondato Science for Change Kosovo. Attualemnte è impeganto come insegnante di Creative & Social Computing a Goldsmith, University of London. Tra le sue pubblicazioni più recenti vediamo Algorithmic States of Exception.

Georges L. J. Labrèche

Georges L. J. Labrèche

Ingegnere spacecraft operations

Georges è uno Spacecraft Operations Engineer per la ESA (European Space Agency) che lavora con il team di controllo volo OPS-SAT all’ESOC di Darmstadt, Germania. In quanto sperimentatore OPS-SAT ha testato molti prototipi di intelligenza artificiale dotata di machine learning appositamente pensato per operazioni in orbita autonome. Partendo da questa esperienza ha fondato Tanagra Space, una compagnia che offre consulenza e sviluppo di infrastrutture nel settore dell’IA finalizzata a future missioni spaziali. È inoltre fondatore di Open Data Kosovo, un’organizzazione incentrata su tecnologia per so sviluppo della cittadinanza attiva, responasbilità civile e trasparenza governativa. Ha un dottorato in Software Engineering all’università di Ottawa, Canada, un master in Affari Esteri all New School di New York e un master in Spacecraft Design alla Luleå University of Technology’s Space Campus a Kiruna, Svezia.

Gianluca Iazzolino

Gianluca Iazzolino

Esperto di ICT4D e finanza digitale

Ricercatore al Fiorz Lalji Center for Africa ed è affiliato con il dipartimento di sviluppo internazionale della London School of Economics and Political Science. Il settore di suo interesse sono le ICT, la finanza digitale e l’economia informale concentrandosi sulla relazione tra innovazione tecnologica, dinamiche di potere e processi di inclusione/esclusione. Ha partecipato a lavori sul campo in Kenya, Uganda e Somalia, collaborato con ONG in Senegal, Burkina Faso e Niger. Ha fatto da consulente in inclusione nella finanza digitale allo UNCDF, FSD Kenya, FAO Somalia e il Rift Valley Institute. Ha un dottorato al CAS con tesi sulle reti transnazionali tra Kenya, Uganda e Somalia. Prima del dottorato lavorava come giornalista freelance in Africa, centro e sud America, Medioriente, Russia e India.

Josh Harvey

Josh Harvey

Esperto in innovazione sociale

Esperto in innovazione sociale, è stato a capo dell’Innovation Lab Kosovo per l’UNICEF e parte di un collettivo di altri laboratori interni a UNICEF per reimmaginare il lavoro dell’organizzazione e dei partners. In questo ruolo ha supervisionato lo sviluppo di prodotti che connettessero diritti a conoscenza e opportunità, permettendo l’ottenimento e l’analisi di dati in tempo reale, in modo distribuito e su larga scala. Al momento è occupato come Director of Research per Care.

Stuart Campo

Stuart Campo

Esperto in innovazione tecnologica

Ricercatore per il Signal Program su Human Security and Technology alla Harvard Humanitarian Initiative (HHI) della Harvard T.H. Chan School of Public Health. In questa sede, supporta ricerche traseversali su tecnologia, standard ed etica umanitaria. In precedenza è stato Senior Innovation Deployment Specialist con l’UNICEF’s Global Innovation Center. Durante questa sua operatività all’UNICEF, Stuart si è occupato di progetti in Kenya, Madagascar, e Sud Sudan, suportando lo sviluppo e l’attivazione di iniziative per l’innovazione tecnologica e sociale in oltre 35 paesi

Paola Fava

Paola Fava

esperta di MHealth e ICT4D

Co-founder di Jenga Lab, con oltre 10 anni di esperienza nella gestione di progetti in paesi del Sud del mondo su temi quali mhealth e ICT4D. Il suo background è sia tecnico (Ingegneria Biomedica) che sociale (Cooperazione Internazionale).

Il corso è attualmente chiuso

Visita il sito ufficiale del Master per conoscere tutti i dettagli

include
  • 208 ore di formazione in diretta live
  • 287 ore di esercitazioni applicative
  • 555 ore di studio individuale
  • 450 ore di tirocinio
  • Diploma di Master