Il nuovo gioco di Impactskills per educare alla transizione ecologica

Ridurre l’impronta ambientale e salvare il pianeta dagli effetti dannosi del cambiamento climatico è un “gioco da ragazzi”. Online. Almeno, questa è una delle proposte di Impactskills, sviluppata dalla società Mekit, all’interno del progetto Azioni Concrete Impronte Leggere (ACIL), promosso da COMI e finanziato dall’Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo.

Il progetto si pone l’obiettivo di migliorare, tra i giovani, la conoscenza dell’impatto antropico sull’ambiente e favorire il loro coinvolgimento, a partire dai contesti scolastici, in percorsi di transizione ecologica. ACIL propone percorsi didattici rivolti a insegnanti e formatori, ma anche corsi e percorsi pensati per i giovani e gli studenti, che prevedono il supporto di attività di gamification.

Impactskills svolge un ruolo attivo nella realizzazione delle Unità didattiche dei corsi, erogate sulla nostra piattaforma, e anche nel percorso di gamification, ospitando l’“escape room digitale” Missione Regenesi. Un’avventura in cui si dovranno evitare le nuvolette inquinate, che indeboliscono il protagonista, raccogliere i rifiuti che si incontrano sul proprio percorso e mettere alla prova le proprie conoscenze nel campo della tutela dell’ambiente.

Obiettivo finale: salvare il pianeta Terra.

Come funziona Missione Regenesi

Tutto inizia nell’anno 2124. La Terra è ormai invivibile per il genere umano, l’unica salvezza possibile è il piano Regenesi: un gruppo di scienziati decide di affidare la missione a Futura, che dovrà tornare indietro nel tempo e convincere gli abitanti del pianeta ad agire insieme per ridurre l’impronta ambientale prima che sia troppo tardi.

C’è poco tempo, anche per portare a termine la missione. O meglio le cinque missioni al momento attive, che toccano cinque diversi temi sensibili: energia, alimentazione, rifiuti, acqua e aree verdi (successivamente sarà implementata una sesta missione: trasporti). Missioni che rappresentano un’ottima occasione per testare le proprie conoscenze nei diversi settori.

Il compito del giocatore sarà affiancare Futura e aiutarla a prende le migliori decisioni e raggiungere i 600 punti necessari a salvare la Terra.

Al gioco è associazione un percorso formativo ed educativo pensato per gli studenti e le studentesse delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Il gioco diventa così strumento didattico per incoraggiare i partecipanti a diventare promotori di cambiamento nella loro comunità di riferimento.

Il progetto ACIL vede coinvolti, oltre COMI e Impactskills, anche AMICI dei Popoli, COPE, CVCS, Informatici Senza Frontiere, LVIA, MLAL e rete clima.

Related Articles

Gli Open Digital Badge come risposta al moltiplicarsi dei corsi online

Gli Open Badge sono delle schede elettroniche sotto forma di immagine, condivisibili e contenenti una serie di metadati legati all’ente di formazione, al corso seguito e soprattutto alle conoscenze e capacità acquisite. Il loro compito è quello di attestare le competenze, attraverso una serie di evidenze (output) riconosciute da uno standard condiviso.